3 Errori che fai mentre studi senza saperlo Ci sono azioni quotidiane che facciamo senza sapere che riducono parecchio le prestazioni del nostro studio. Scopriamo quali sono.

Durante il periodo di preparazione di un esame universitario, la maggior parte degli studenti commette degli errori apparentemente banali che possono andare a influenzare in maniera importante la qualità dello studio e quindi il risultato finale dell’esame stesso.
Ti proponiamo i 3 più frequenti. Sicuramente anche a te sarà successo di commettere qualcuno di questi.

1. Tablet, smartphone o e-book la sera prima di dormire riducono la qualità del sonno

Un giretto tra i Social, una mail non letta durante la giornata, un capitolo del libro che abbiamo sull’iPad. È un classico prima di dormire, no? Meglio evitare.
È il risultato di uno studio condotto dai ricercatori del Brigham and Women’s Hospital di Boston. Leggere un e-book o utilizzare tablet, smartphone o computer la sera prima di dormire ha effetti dannosi sul nostro orologio biologico: la luce dei display di questi dispositivi tecnologici, infatti, inibisce la produzione della melatonina, l’ormone del sonno che favorisce l’addormentamento e svolge il fondamentale compito di regolare il ciclo sonno-veglia. L’uso continuativo di cellulari o tavolette multimediali per appena due ore può ridurre la melatonina fino al 22%. Questo ha sicuramente un effetto negativo anche sul rendimento scolastico, in quanto una bassa qualità del sonno porta inevitabilmente a una minore concentrazione durante lo studio. Il consiglio è quello di ridurre l’esposizione agli schermi luminosi almeno nella mezz’ora prima di andare a letto.

2. Ossigenazione, illuminazione dell’ambiente di studio e postura

Quante volte ti è capitato di studiare nel letto o nel divano, magari in un ambiente piccolo e poco illuminato? Sappi che questi sono i peggiori nemici della concentrazione.
Il miglior posto dove studiare è dove ci si sente motivati a farlo e sicuramente dove le distrazioni esterne sono ridotte al minimo. È importante che sia uno spazio abbastanza ampio, che favorisca il ricambio dell’aria e quindi una buona ossigenazione.
L’illuminazione dell’ambiente è altrettanto importante: la luce dovrebbe essere diffusa in tutto lo spazio di lavoro e andrebbero evitati i riflessi sulle pagine che si stanno leggendo. Un’illuminazione sufficiente permette di risaltare il contrasto tra i caratteri di testo e lo sfondo ed evita la creazione di giochi di luce e ombre sui fogli.
Infine, una postura corretta favorisce la concentrazione e diminuisce l’affaticamento: l’ideale è sedersi su una sedia che consente di tenere la schiena eretta, con i piedi poggiati a terra e le braccia sulla scrivania. Inoltre una buona postura aumenta il volume disponibile per i polmoni che raccolgono più ossigeno, aumentando le prestazioni. Inoltre mentre si studia può essere utile posizionare il libro a un angolo di 45° rispetto al piano della scrivania.

3. Saltare la colazione e non curare l’alimentazione

Quando l’esame è vicino e ti sei già svegliato tardi rispetto ai programmi non hai certo tempo per metterti a fare colazione, no? Ecco, errore gravissimo!
La colazione è fondamentale per restare più concentrati durante lo studio. Deve essere però genuina e leggera: yogurt, fette biscottate, marmellata, cereali e frutta sono un pasto ottimale. Per i rimanenti pasti le regole dietetiche alla base di una buona memoria sono quattro: 

  1. non esagerare con le calorie e mantenere un peso corretto;
  2. non eccedere con grassi animali e zuccheri semplici;
  3. privilegiare i carboidrati integrali e i grassi insaturi come gli omega-3, presenti in mandorle e noci o nel pesce azzurro;
  4. infine seguire una dieta varia, ricca di frutta e verdura, per assicurare un buon introito quotidiano di sostanze antiossidanti.

 

Anche tu commetti questi errori quotidianamente? Ora che lo sai, puoi rimediare.

Pensi che il tuo metodo di studio non sia efficace e fai fatica a preparare gli esami?

Fai il test gratuito per capire che studente sei e come puoi migliorare il tuo metodo di studio!

FAI IL TEST GRATUITO

Sull' autore: Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato